18 settembre 2012

Pet story...

Bene! Ecco giunto il momento.
Dopo svariati anni di convivenza con i gatti, alla fine della seconda gravidanza mi accorsi di essere diventata allergica al loro pelo!
Orrore!
Sciagura!
Profonda tristezza...
Mi sono dovuta sbolognare i tre mici (per fortuna accasati egregiamente, anche se la Frufru è morta di tumore dopo pochi mesi che l'avevo data via), ma la casa cadde nel vuoto più completo, nonostante due figli piuttosto vivaci.

L'altro giorno Michele mi guardava fare le cose in casa con aria assorta:
"Caro, che hai?"
"Ma perché noi non possiamo tenere un animaletto?"
"Non è vero, sono solo i gatti che a me darebbero qualche bega... e i cani perché Nowa e cani non potranno mai convivere. Non possono nemmeno camminare sullo stesso marciapiede senza che si stacchino le caviglie a vicenda!"
"E un criceto?"...
... Criceto?... Criceto! Perché no!!?
Bene, dunque è deciso: Venerdì mattina andrò al negozio di animali di Borgo e comprerò un cricetino ai miei bimbi...

Come sono feliceeeeee...
... Sì, ma come cazzo lo chiamo un criceto?

6 commenti:

  1. Il criceto non è un animale molto socievole, soprattutto se è l'animaletto di due bambini piccoli. Io ho avuto due coniglietti nani nella mia vita (uno ancora vivente) e li consiglio sempre caldamente per i bimbi a cui si da la prima responsabilità di un essere vivente. Di contro però i coniglietti sono delicati, ti muoiono da un giorno all'altro senza dare sintomi (il che può traumatizzare un bambino), anche per via degli incroci senza scrupoli fatti dai venditori di animali. Ho letto invece benissimo, ancora meglio dei conigli, sulle cosidette Cavie. Pare siano l'ideale per i bambini, socievoli, si lasciano coccolare a volontà e interagiscono. Non ne ho mai avuta una ma potresti provare. Lascia stare il criceto, muoiono presto, mordono a tradimento e scappano appena vedono la mano di un bimbo.

    RispondiElimina
  2. Oh... la bambina sopra a noi, col suo ci gioca e il criceto ha "rosicchiato" la manina solo all'inizio. Adesso che si conoscono giocano insieme... Non me ne avevano mai parlato in questo modo così tragico...
    Di contro pensa che mi avevano sconsigliato i coniglietti nani perché estremamente delicati e... piscioni! HAHAHA!!! Vai a capire le opinioni. Io so solo che avevo scelto il criceto perché è anche poco dispendioso da mantenere ed è una bestiolina che a Michele piace...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente poi va ad esperienze anche. I coniglietti sono delicati solo se hanno problemi di salute o genetici (e questo non è raro come detto anche prima), la mia coniglietta per esempio ha 6 anni, ha volato, viaggiato in treno, autobus e nave senza mai lasciarci le penne, ha convissuto con tre gatti e ora con un cane (ha la pellaccia dura). Come dispendio di soldi sei più o meno lì per tutti i roditori, quindi per quello vai tranquilla. Per la mia esperienza i criceti è raro trovarli socievoli, e ne ho visti tanti. Se becchi il criceto non socievole ti ritrovi con un topo in casa che dovrai pulire tu perchè i bambini smetteranno di guardarlo nel giro di 2 nanosecondi. E' una scelta rischiosa.
      Dovresti provare a vedere le Cavie, in fondo sono topi più cresciutelli, li usano anche nelle pet-therapy proprio con i bambini, per la loro pazienza e socievolezza. Che io sappia non sono delicate come i conigli. Di sicuro comunque ti sapranno consigliare al negozio di animali, vacci anche con i bimbi così possono scegliere loro e ascoltare come si accudiscono.
      Avere un animale non è solo bellissimo, è anche molto educativo per un bimbo, perchè è una responsabilità.
      Hai pensato proprio ad una bella cosa per i tuoi bambini... certo un cane è un essere diverso, l'amore che porta in casa è infinito ma comporta anche molte più responsabilità e io consiglio sempre di partire dai roditori quando si parla di bambini.

      Ora potrai pensare che mi faccio i caxxi tuoi, in realtà mi son sentita di scrivere perchè ho avuto tutti questi animali, più volte, io non so vivere senza un animale e quindi ne so qualcosa di "interazione" con loro. ;)

      Elimina
  3. Oh, ma io scrivo su un blog i caxxi miei proprio perché gli altri se li facciano! Altrimenti finisce lo scopo di un blog (che è quello di scrivere qualcosa che sia più di tre righe). Se non volevo uno scambio di opinioni tanto valeva che mi limitassi a facebook U_____U che limita molto anche gli altri che mi devono rispondere.

    Niente cani. Scusa Patty, ma io e i cani proprio non andiamo. Preferirei adottare una biscia di fiume! PWAHAAHAA!!!
    Tuttavia da quando ho dato via i gatti sono tristissima e avevo considerato addirittura di mettermi in una specie di "minestriera" di cristallo mai usata (un regalo di nozze tra i più inutili e pacchiani, fatto da una tizia che mi sta pure sul culo) un pesce rosso, pur di avere un animale.
    Per lo meno avrei utilizzato quella specie di caraffa/boulle/zangola... indicibile zozzeria kitsch ai massimi livelli, che mai mi sognerei di mettere in tavola!

    RispondiElimina
  4. Concordo sul fatto che i criceti non sono l'ideale per i bambini, li traumatizzano un pò perchè non hanno un carattere facile, mordono molto facilmente e si innervosiscono alla velocità della luce. Io ne ho avuti due (di cui Mr Darcy ancora vivente) ma li consiglio per un "pubblico adulto" che con gli animali ha già un minimo di esperienza. Ovvio comunque che è questione di punti di vista, ma garantisco che il morso di criceto non è piacevole... XD
    Piuttosto per un bambino l'ideale sono gatti, cani, tartarughe di terra (anche se lentissime, però simpatiche), conigli o cocorita se li sai addestrare. Sconsigliatissimi i pesci e le tartarughe d'acqua perchè fanno perdere entusiasmo visto la poca possibilità di interagire con loro, completamente vietati gli scoiattoli. XD

    Ma ormai il criceto lo ai, sicchè...

    RispondiElimina
  5. Ah, dimenticavo, passa da me, c'è qualcosa per te! ;)

    RispondiElimina