27 gennaio 2013

Dai Caraibi ai freni a mano!


Ecco come la Martinica, florido Paese caduto tristemente sotto la giurisdizione francese perse la nomea di paese arretrato e diventò “martinicca” all’interno di un noto modo di dire fiorentino.

Da ragazzina sentivo spesso dire «Sei indietro come le martinicche!». In verità il detto all’origine recitava: «Sei arretrato come la Martinica!».
Solo che la Martinica non è mai stato un paese arretrato. È solo un paese dei Caraibi, in mezzo all’oceano e con usi e costumi diversi dai nostri. Poi arrivò quel rompimento di coglioni di Cristoforo Colombo che, come ha fatto anche altrove, regalò un paio di orologi a cucù, rivestì le “vergogne” delle donne e poi lasciò l’isola in balìa dei francesi.
Ora, i francesi si sa, sono un popolo di puzzoni che si credono l’ombelico del mondo. Tutto che sia francese per loro è l’apoteosi, ma di fatto solo il 37% del mondo se li impippa, il resto darebbe loro fuoco dalla parte che pigliano meglio... Anche i martinicani, che potrebbero benissimo campare anche senza l’euro e senza festeggiare la Presa della Bastiglia, o il Carnevale, o altre cose non propriamente della loro cultura.
Ovviamente i francesi e prima di loro Colombo, reputarono questo paese pieno di ritmo, balli e noci di cocco, un paese sculturato, ma reperti archeologici hanno dato torto a tutti questi conquistatori occidentali che non riuscirono mai a considerare che l’unica differenza era nel modus vivendi. Modus che ovunque si vada segue la geografia, il clima, il folklore...

Ma veniamo alla martinicca. Che diavolo è?
È un freno a mano, un arnese abbastanza elaborato costituito da, copio direttamente dal dizionario che si fa prima: “ un congegno a vite oppure costituito da un sistema di funi e carrucole che, girato o tirato, abbassa dei ceppi davanti alle ruote di veicoli trainati da animali e che, per l'attrito esercitato, agisce da freno”. Quindi la martinicca per funzionare ha bisogno di una trazione all’indietro da parte del manovratore.
Da qui “tiri indietro come una martinicca” si è accorpato al poco gentile (e alquanto inveritiero) “sei arretrato come la Martinica” ed è diventato: “Sei indietro come le martinicche!”.

Tante belle cose a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento